LA VISITA DAL DENTISTA

LA PRIMA VISITA DAL DENTISTA DOVREBBE ESSERE UN SEMPLICE CONTROLLO, NON CONSEGUENZA DI DOLORI O FASTIDI DEL BAMBINO. TALE SCELTA, SERVE SOPRATTUTTO PER FAVORIRE L'INSTAURARSI DI UN CORRETTO E SERENO RAPPORTO CON IL DOTTORE.

PER TALE MOTIVO FISSARE UNA PRIMA VISITA DAL DENTISTA GIA' VERSO I TRE ANNI E' SICURAMENTE UNA SCELTA DA NON SOTTOVALUTARE. RACCOMNDABILE E' UNA VISITA ENTRO IL QUARTO ANNO, POICHE' A QUESTA ETA' LA DENTIZIONE DECIDUDUA (DENTI DA LATTE) DOVREBBE ESSERE COMPLETA E SARA' QUINDI POSSIBILE OTTENERE UN QUADRO PRECISO DELLA SITUAZIONE E DI EVENTUALI PROBLEMI ANCORA IN FASE EMBRIONALE.

L'odontoiatra in collaborazione eventualmente con l'igienista dentale effettua visite di controllo periodiche per:

  • accertare la salute dei denti e delle gengive
  • diagnosticare problemi dentali
  • insegnare le procedure di igiene orale e verificarne l'applicazione 
  • controllare la corretta esecuzione

inoltre, se necessario:

  • curare le carie
  • pulire e lucidare i denti per rimuovere macchie e tartaro
  • applicare il gel al fluoro
  • fare radiografie panoramiche ed endorali
  • applicare sigillanti

 

Volendo schematizzare secondo un criterio cronologico in base all'età del bambino, si possono distinguere tre periodi fondamentali nei quali è consigliato fare una visita:

 

PERIODO NEONATALE (0/3 anni)

Fin dalla nascita si può iniziare la somministrazione di fluoro in quanto migliora i processi di mineralizzazione dei tessuti dentali (smalto) rendendoli più resistenti alla carie. Dopo lo svezzamento, durante l'eruzione dei denti decidui, è bene passare ad una alimentazione solida che contribuisca con la saliva all'autodetersione dei denti e faciliti un armonico sviluppo delle arcate.

E' opportuno sottoporre il bambino in tenera età a visite specialistiche per abituarlo all'ambiente odontoiatrico ed istruire i genitori all'uso corretto dello spazzolino. Una non adeguata igiene orale può favorire la formazione di carie, che non solo possono provocare dolore e disagi alla masticazione, ma anche causare spostamenti dentali con perdita di spazio e quindi malocclusioni. 

Non devono essere usate tettarelle o succhietti dolcificati. L'uso di questi non dovrebbe prolungarsi oltre il secondo anno di vita, se ciò dovesse accadere, è necessario sostituire i succhiotti a forma di ciliegia, con quelli fiosiologici a goccia o anatomici che si adattano meglio alla forma del palato.

 

PERIODO DELLA PRIMA INFANZIA (3/6 anni)

In questo periodo devono iniziare le visite periodiche annuali, durante le quali bisogna prestare massima attenzione alla dentatura decidua ed allo sviluppo dei mascellari, soprattutto per intercettare ed intervenire su alcuno fattori eziologici (succhiamento del pollice o succhietto, respirazione orale e deglutizione atipica).

 

PERIODO DELLA FANCIULLEZZA (6 anni in poi)

Il bambino presenta una dentizione mista che si protrarrà fino al completamento della dentatura permanente (12/13 anni). Devono continuare i controlli periodici annuali, sia per proseguire gli scopi del periodo precedente sia per diagnosticare preocemente anomalie dei denti permanenti sia per controllare lo spazio in arcata, tenendo presente che i denti decidui non solo assolvono la loro funzione masticatoria, ma fungono anche da "mantenitori di spazio" per la dentatura permanente.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Studio Dentistico Dario Dott. Del Ben via Maggiore 39 33170 Pordenone Partita 01507970935

Chiama

E-mail

Come arrivare